icon-facebookicon-youtubeicon-email
logo

Trasparenze: Trasparenze Y

Sara Menegatti, Monica Lasagni, Alessia Lusardi e Rosetta Termenini, Valentina Lasagni, Tomomi Takamatsu, Giulia Giannerini, Federica Barbieri, Roberta Cavallari e Lucia Anselmi

Luogo dell’evento: SENAPE Vivaio Urbano – Via Santa Croce, 10/ABC 40122 Bologna

Luogo dell’evento: Showroom LULU TALUNE – via San Felice, 33/A – Bologna

Data dell’evento: dal 22 gennaio fino al 22 febbraio 2014

logo-accademia-belle-arti-bologna logo-senape-vivaio-urbano logo-comune-bologna logo-bologna-fiere logo-artcity-white-night-2014 logo-artefieralogo-lulu-talune

SENAPE Vivaio Urbano, è uno spazio polifunzionale gestito da Giovanni Roncaglia e Jorge Fisac.
Il loro progetto d’impresa propone di portare il mondo del verde nel centro di Bologna, per soddisfare le esigenze di chi vive nel contesto urbano ma non vuole rinunciare al contatto con il verde.
SENAPE è sede di molteplici attività ed è anche un punto di riferimento che ospita, nei suoi spazi, mostre d’arte contemporanea. Questi giovani imprenditori hanno ricevuto il “Premio CNA Giovani Imprese 2013”.

Gli artisti di Casagallery sono ospitati in un’altro spazio nuovo che racchiude natura e città, poco lontano dal centro, Senape, Vivaio Urbano, dove troviamo la mostra “Trasparenze Y”. Nella sala interrata possiamo ammirare le opere di Federica Barbieri, Sara Menegatti, Tomomi Takamatsu, Monica Lasagni, Giulia Giannerini, Valentina Lasagni, Lucia Anselmi, Roberta Cavallari. Quasi tutte composizioni a parete che a volte traggono ispirazione da video, riprendono la tematica della trasparenza, fotografie ritoccate e rivisitate in versioni pop, immagini sovrapposte nell’uso della trasparenza tra il presente e il passato, installazioni con diversi materiali e variazioni pittoriche, composizioni di disegni dal clima intimo, pervasi da sottile sensibilità, intrecci di fili, dal sentore orientale, che vanno oltre l’opera rappresentata. Nella sala superiore del vivaio troviamo il video di Alessia Lusardi e Rosetta Termenini dal titolo “Terminale rosso”, un video minimale che affianca due rettangoli, l’uno di colore rosso e l’altro rosa che sfumano verso il nero che preannuncia la perdita di senso, il termine dell’esperienza svolta, la fine di un percorso o la mescolanza di tutti i colori? La geometria, la staticità, l’assenza di vita dei due rettangoli è in contrapposizione con il suono di due cuori che pulsano all’unisono e che si fermano solo al sopraggiungere del colore nero. La vita e la morte sono facce della stessa medaglia.

Rosetta Termenini

Nello show room, Lulu Talune, sono esposte i lavori di: Valentina Lasagni, Federica Barbieri, Martina Scattaglia, Sara Menegatti, Giulia Giannerini, Monica Lasagni. Disegni, foto e oggetti che, pur rimanendo all’interno del progetto “trasparenze”, “evadono” creando un apposito clima per questo spazio, giocando tra provocazioni ed intime allusioni, coinvolgendo l’attenzione degli spettatori per la qualità creativa dell’allestimento.

Rosetta Termenini